Quantcast

Ex procuratore di Taranto indagato nuovamente dalla Procura di Potenza

Per Capristo disposto l'obbligo di dimora, arrestato l'avvocato Amara

Un nuova misura cautelare è stata notificata dai magistrati di Potenza all’ex procuratore di Taranto Carlo Maria Capristo. Per l’ex capo della Procura ionica è stato disposto l’obbligo di dimora a Bari. Nell’inchiesta della Procura potentina ci sarebbero anche altri indagati nei confronti dei quali sono state disposte misure cautelari: tra questi ci sarebbero l’avvocato Piero Amara e il poliziotto Filippo Paradiso.

I fatti contestati, che risalirebbero al periodo nel quale Capristo era procuratore a Taranto, riguarderebbero anche l’ex Ilva.

Nel maggio 2020 l’ex procuratore era stato arrestato nell’ambito di un’altra inchiesta per la quale è attualmente a processo per tentata concussione, falso in atto pubblico e truffa aggravata. Capristo era poi tornato libero nell’agosto dello scorso anno. (Fonte Ansa)

Notizia in aggiornamento