Quantcast

G20 a Matera, sicurezza: massiccio impiego di Forze dell’ordine

Saranno impiegate complessivamente 1000 unità, presenti anche i rocciatori

Massiccio il sistema di sicurezza messo in atto in occasione della “Riunione Ministeriale Esteri” e “della Sessione congiunta dei Ministri degli Esteri e dello Sviluppo” che si terranno a Matera nella giornata del 29 giugno, nell’ambito della Presidenza Italiana del G20. Tutto ciò ha richiesto una gestione particolarmente impegnativa, programmata in sede  di Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.

Complessivamente saranno impiegate circa 1000 unità tra forze territoriali e personale aggregato, delle quali circa 450 per la Polizia di Stato, 250 per l’Arma dei Carabinieri, circa 100 per la Guardia di Finanza, 80 unità per la Polizia locale e sei squadre dei Vigili del Fuoco.

Nella Questura di Matera, nei giorni passati,  si è svolta una complessa attività istruttoria e preparatoria caratterizzata dal coordinamento con tutti gli Uffici e i Comandi coinvolti nel dispositivo di sicurezza da utilizzare. Si sono tenuti Tavoli Tecnici dedicati,  a partecipazione ampliata e a competenza generale, o a partecipazione ristretta e specialistica per singoli settori funzionali della Questura. Per quest’ultimo livello,  sono stati costituiti infatti specifici Gruppi di lavoro per la pianificazione generale dei servizi, per l’aspetto informativo e investigativo, per la logistica e le comunicazioni .

In occasione del Forum internazionale, per i servizi di ordine e sicurezza pubblica  saranno impiegate  200 unità dei Reparti inquadrati. Per i servizi di vigilanza 150 unità tra Polizia di Stato, Carabinieri e Guardia di Finanza; per il potenziamento dei servizi di controllo coordinato del territorio del capoluogo, opereranno in aggiunta per la Polizia di Stato  equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine ed equipaggi dei S.I.O (Squadre d’Intervento Operativo per l’Arma dei Carabinieri )

Per i servizi di prevenzione antiterrorismo vi saranno  squadre U.O.P.I per la Polizia  e  squadre S.O.S. per i Carabinieri; opereranno inoltre  team artificieri,  unità cinofile anti esplosivo, e  team di tiratori scelti. Vi sarà  inoltre anche una squadra dei rocciatori di Polizia, attesa la particolarità orografica dei Sassi.

Sono stati inoltre aggregati  operatori per incrementare le unità della Polizia Scientifica, della Digos e  per i servizi di staffetta per le personalità che interverranno alle sessioni di lavoro.

Nella giornata di domani, inoltre, in Questura, sarà operativa la Cabina di Regia composta da rappresentanti degli Organi di vertice di ciascuna Amministrazione o Ente interessato,  con lo scopo di attivare nell’immediatezza gli interventi specialistici di competenza di ciascuna componente tecnica per la risoluzione di eventuali criticità che dovessero emergere.