Quantcast

Scuola, un presidio dei sindacati a Potenza

La manifestazione si terrà il 9 giugno

I sindacati della scuola annunciano un presidio regionale per mercoledì 9 giugno, a Potenza, davanti alla Prefettura (Piazza Mario Pagano, ore 16-18). In una nota congiunta Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola-Rua, Snals-Confsal e Anief affermano: “Mentre il 20 maggio 2021 veniva firmato il “Patto per la Scuola al centro del Paese” con le Organizzazioni sindacali Confederali, il Governo predisponeva un decreto legge senza alcun confronto sulle stesse materie contraddicendo così quanto dichiarato e sottoscritto dalle parti. Noi siamo convinti che “una politica di coesione improntata al dialogo e al confronto” sia lo strumento necessario perché il mondo della scuola possa essere il ‘volano di crescita culturale ed economica, luogo di sviluppo delle competenze per una cittadinanza consapevole e partecipativa. E’ per questo che abbiamo firmato il “Patto per la Scuola”.

Il riconoscimento dichiarato nel Patto per la Scuola all’impegno profuso da tutto il personale durante la pandemia deve essere tradotto in misure e interventi che assicurino stabilità e continuità al lavoro e il regolare avvio del prossimo anno scolastico. Chiediamo alle forze politiche di impegnarsi a cambiare il provvedimento durante l’iter di conversione in legge”.

Il presidio si inserisce nella mobilitazione nazionale per chiedere la stabilizzazione di tutti i precari sia abilitati e specializzati sia con 3 anni di servizio; la stabilizzazione dei DSGA facenti funzione con 3 anni di servizio senza vincoli; il superamento dei blocchi sulla mobilità del personale; il rafforzamento degli organici del personale docente, educativo ed ATA a partire dalla conferma dell’organico Covid; la riduzione del numero massimo di alunni per classe; la partecipazione a un nuovo concorso anche in caso di mancato superamento del precedente.