Quantcast

Truffa 90enne di Matera facendosi consegnare 5.700 euro e gioielli, pregiudicato napoletano arrestato

La Polizia è riuscita a identificare l'uomo che è finito in carcere

Agenti della Squadra Mobile di Matera hanno eseguito, con la collaborazione della Squadra Mobile di Napoli, un’ordinanza applicativa della custodia cautelare in carcere, emessa dal gip di Matera, nei confronti di un pregiudicato di anni 41, residente e domiciliato a Napoli. L’uomo si è reso responsabile di truffa aggravata ai danni di una novantenne materana.

I fatti risalgono al mese di settembre dello scorso anno. Un complice dell’arrestato, rimasto ignoto, aveva contattato telefonicamente l’anziana signora, fingendo di essere il nipote, per informarla che sarebbe presto passato dalla sua abitazione un corriere per consegnarle un pacco a lui destinato. In un primo momento il telefonista riusciva a convincere la donna a ritirare il pacco e a consegnare al corriere 4mila euro in contanti. Dopo aver riscosso la somma, il corriere era tornato nell’abitazione della donna e il telefonista, sempre fingendo di essere suo nipote, l’aveva convinta a consegnare all’uomo altri 1.700 euro e i gioielli di famiglia.

La donna poi era riuscita a mettersi in contatto con il vero nipote, che scoperta la truffa aveva avvertito la Polizia, a cui veniva consegnato il pacco, all’interno del quale non c’era che sale.

Grazie all’articolata attività investigativa svolta dal personale della Squadra Mobile materana è stato possibile risalire al “corriere” napoletano, con precedenti specifici, responsabile anche di precedenti truffe in altre città italiane. Nei suoi confronti sono stati raccolti numerosi elementi che hanno consentito di costruire una corposa piattaforma indiziaria e l’emissione della misura cautelare. Utile ai fini delle indagini si è rivelata anche la collaborazione fornita da alcuni cittadini.

Dopo l’esecuzione dell’arresto, l’uomo è stato condotto nella Casa circondariale di Napoli.

Da parte della Polizia di Stato, l’invito resta sempre quello di denunciare immediatamente tali episodi delittuosi, affinché i malviventi e le loro attività illecite possano essere individuati.