Quantcast

Associazione per delinquere finalizzata allo spaccio, in carcere 28enne di Melfi

Il giovane è stato condannato in via definitiva a 14 anni e sei mesi di reclusione

Il 28enne di Melfi, Antonio Cassotta, è stato arrestato ieri, 14 luglio dagli agenti della Squadra Mobile di Potenza.

Il giovane, figlio di Marco Ugo Cassotta, assassinato nel luglio 2007 a Melfi ed esponente di vertice dell’omomimo clan “Cassotta”, deve espiare una condanna definitiva di 14 anni e sei mesi di reclusione nell’ambito del processo scaturito dall’operazione antidroga denominata “Oscar”.

Il 28enne è stato ritenuto colpevole dei delitti di associazione per delinquere finalizzata al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti consumati sul territorio di Melfi, con la contestazione di decine e decine di capi di imputazione per episodi di approvvigionamento, trasporto e spaccio di droga, in particolare cocaina, nonché per porto e detenzione illecita di armi da fuoco.