Quantcast

GigaFactory Stellantis, né in Basilicata né a Torino: si fa a Termoli

La consolazione di Bardi: "avremmo preferito Melfi, ma bene che sia al sud". “Ma Bardi si è accorto che è il Presidente della Regione Basilicata?

Lo avevamo scritto pochi giorni fa: la fabbrica si farà dove Stellantis deciderà. E così è stato.

“Avremmo preferito Melfi, ma la scelta di Stellantis a ogni modo premia il Sud e questa è comunque una buona notizia”. Lo afferma in una nota il Presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, commentando la notizia data dall’ad di Stellantis, Carlos Tavares, di prevedere a Termoli la terza Gigafactory europea delle batterie.

“Dobbiamo sempre ricordare che il piano industriale di Stellantis – comunicato al Governo il 15 giugno scorso – pone Melfi in una posizione di centralità per la multinazionale dell’automotive: dal 2024 sarà attiva la nuova piattaforma di produzione per 4 modelli elettrici. È una scelta che incontra il plauso dei sindacati, dell’indotto lucano e soprattutto garantisce il futuro di tantissimi lavoratori. Una scelta “green” che disegna il nuovo corso del Mezzogiorno. Il futuro della Basilicata è nelle energie pulite”, conclude Bardi.

“Dopo Germania e Francia, con il supporto del governo italiano abbiamo individuato in Termoli la sede della nostra terza Gigafactory”. L’ad del gruppo Stellantis, Carlos Tavares, ha dato l’annuncio in apertura dell’Ev Day 2021, evento digitale dedicato ai piani di elettrificazione del gruppo.

“Avremo 5 Gigafactory in Europa e negli Stati Uniti, per 260 GWh di capacità installata”, ha detto Tavares, che ha confermato 4 piattaforme dedicate alle auto elettriche, con autonomie da 500 km, per la più piccola, a 800 km. Le quattro piattaforme, hanno spiegato i tecnici più tardi, si chiameranno Stla Small, Medium, Large e Frame: le prime tre sono a scocca portante, la quarta con telaio per i pick-up e i furgoni. Ognuna servirà per produrre almeno 2 milioni di veicoli l’anno, con i conseguenti vantaggi in termini di economie di scala.

“Ma Bardi si è accorto che è il Presidente della Regione Basilicata? Dinanzi all’annuncio di Stellantis che sceglie Termoli per la sua terza gigafactory, il Presidente fa spallucce dicendo: “bene che sia al Sud”. Quando deciderà di fare la sua parte? Quando si renderà conto di tutte le occasioni che la Basilicata sta perdendo per colpa della loro disattenzione? Questa “rilassatezza” è disarmante ed inaccettabile. Il piano industriale di Stellantis appare con poco senso: Melfi – per la sua predisposizione naturale all’innovazione e visto il nuovo accordo – era il luogo migliore. Ci auguriamo che ci sia un sussulto di coscienza e che anche le parti datoriali facciano sentire la loro voce”. È quanto dichiara il Gruppo Pd in Consiglio regionale con una nota diffusa alla stampa.