Quantcast

La Basilicata vola a Tokyo 2020

Telesca, Cifarelli e Zaccaro, prenderanno parte alla kermesse olimpica

Sono tre le eccellenze lucane che prenderanno parte alla kermesse olimpica. Una in rappresentanza del Karate e due in rappresentanza della Pesistica Olimpica. Saranno infatti l’atleta paralimpico Donato Telesca, il Technical Officials Chiara Cifarelli e il responsabile arbitrale mondiale della WKF Giuseppe Zaccaro a rappresentare durante la manifestazione la nostra regione. A comunicarlo è il presidente del Coni Basilicata, Leopoldo Desiderio.

Telesca, campione originario di Pietragalla e tesserato con la Future Gym di Matera, guidato dal DT Nazionale Boraschi, ha centrato a giugno in Dubai, a seguito di un cambio categoria (dalla 72 kg alla 80kg), la difficile qualificazione di distensione su panca, conquistando nella stessa gara la medaglia d’argento in coppa del mondo e, con un’alzata di 198 kg, il nuovo Record Europeo di Categoria.

Il talento lucano non sarà il solo a partecipare alla gara paralimpica di distensione su panca. Con lui sarà presente come ufficiale di gara infatti anche Chiara Cifarelli, già primo Ufficiale di Gara Fipe e prima donna in assoluto formata dal Comitato Internazionale Paralimpico. A seguito della carriera arbitrale intrapresa nella pesistica Olimpica ha condotto parallelamente anche il percorso come ufficiale di gara per la pesistica paralimpica diventando ad aprile 2019 Arbitro IPC di II categoria. È lì che cominciano le chiamate per le competizioni più importanti, dalle World Cup ai campionati del Mondo alle Ready Steady di Tokyo raggiungendo l’apice di questo percorso a novembre 2019, momento in cui riceve la convocazione per le paralimpiadi di Tokyo 2020.

La compagine lucana è completata dal Maestro materano di Karate Giuseppe Zaccaro, già componente della commissione arbitri della WKF e Presidente della Commissione Arbitri Nazionale FIJLKAM, il quale rappresenterà la classe arbitrale italiana durante la prima apparizione del Karate alle olimpiadi. È grande la soddisfazione per il noto maestro materano che, con professionalità e carisma, ha già dimostrato negli anni tutto il suo valore e che andrà a coronare con il sogno olimpico una carriera costellata di successi e soddisfazioni sia come arbitro sia come maestro e educatore.

A loro- conclude Desiderio- vanno i nostri migliori auguri per il risultato raggiunto e per i frutti che sicuramente raccoglieranno dall’esperienza Olimpica