Quantcast

Operazione antidroga nel Potentino, due arresti e oltre 1 chilo di hashish sequestrato foto

I carabinieri hanno fermato e controllato due uomini, uno di Senise e uno di Sant'Arcangelo

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Senise hanno arrestato in flagranza di reato due persone, un 39enne, domiciliato a Senise, e un 36enne, residente a Sant’Arcangelo, entrambi responsabili di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’operazione portata a compimento dai militari nel giro di poche ore, tra la serata di ieri, 26 luglio, e la notte scorsa, nell’ambito di mirati servizi di controllo del territorio condotti nello specifico settore, si è articolata su due momenti diversi.

Nel primo caso, lungo la SS 598 “Val d’Agri”, in agro del comune di Sant’Arcangelo, laddove i Carabinieri hanno effettuato un controllo, intorno alle 18.30, dell’auto di proprietà, condotta dal 39enne. Nell’occasione, quest’ultimo, ha da subito attirato l’attenzione degli operanti, con il suo nervosismo. Motivo per cui i militari hanno eseguito una perquisizione personale e veicolare, che ha immediatamente sortito esiti positivi, in quanto sono stati rinvenuti indosso all’interessato due “panetti” di hashish, del peso complessivo di 196 grammi circa hashish. Le attività di ricerca dei Carabinieri si sono poi estese nel domicilio del 39enne, nel comune di Senise, dove sono stati trovati ulteriori 740 grammi di hashish, insieme a banconote di vario taglio, per un totale di 2.120 euro, provento dell’attività di spaccio.

Nelle ore successive, verso l’una di notte, gli stessi Carabinieri, in Sant’Arcangelo, hanno eseguito la perquisizione domiciliare  nell’abitazione del 36enne del luogo. Anche in questo caso l’intuizione investigativa dei militari ha dato i suoi frutti, tanto che lo stesso è stato sorpreso con un significativo quantitativo di hashish, del peso di 118 grammi, oltre a due coltelli ed una forbice, utilizzate per il confezionamento della droga.

In ragione di così rilevanti elementi probatori raccolti dai Carabinieri, entrambi gli uomini sono stati arrestati. Rilevante il quantitativo di stupefacente sequestrato, oltre un chilogrammo, evidentemente destinato a potenziali acquirenti dell’area del senisese. Avrebbe procurato sul mercato introiti illeciti per circa 12.000 euro.