Quantcast

Senise ricorda la tragedia di collina Timpone 35 anni dopo

Il 26 luglio 1986 una frana causò la morte di 8 persone, di cui quattro bambini

Era il 26 luglio 1986. All’alba di quel giorno, poco dopo le 4 del mattino, a Senise un terribile smottamento causò la morte di 8 persone. Tutto avvenne su collina Timpone. La casa che si trovava in cima alla collina si ripiegò su se stessa, quasi implodendo. Le macerie finirono nel vuoto che c’era sotto la terra. Due grosse lingue di terra cominciarono la loro cavalcata lateralmente portandosi appresso tutto quello che trovavano. Tra le 8 vittime, 4 erano bambini. Tra pochi giorni saranno 35 anni da quella tragedia.

Il Comune di Senise ha organizzato una serie di iniziative per commemorare le vittime e ricordare quel terribile evento, in collaborazione con la Parrocchia e con la testata giornalistica lasiritide.it. Nella giornata del 26 luglio alle 10.30 i Vigili del Fuoco collocheranno su quella che era la cima di collina Timpone, sulla quale ora si trova la statua di una Madonna, una corona di fiori.

Subito dopo, nella sala convegni del complesso di San Francesco, sarà proiettato il documentario ‘’Il mestiere della Memoria- quelle mani che cercarono la vita’’, realizzato da lasiritide.it. Saranno presenti autorità civili, militari e religiose. Infine si raggiungerà il centro parrocchiale ‘’Don Egidio Guerriero’’, edificato dopo il 1986 grazie ad un finanziamento della Caritas nazionale che volle creare, a Senise, in seguito alla grande commozione per la morte dei 4 bambini, un progetto dedicato ai giovani.

Nel pomeriggio, alle 18.00, nella chiesa di San Francesco sarà celebrata una messa a suffragio. Tutte le iniziative si svolgeranno nel rispetto delle normative anti covid.

La locandina degli eventi

Frana di Senise

Più informazioni su