Quantcast

Solidarietà e sostegno ai lavoratori della GKN, licenziati con una mail

Summa, Cgil: "Il governo italiano sta tralasciando la vera emergenza sociale che è il lavoro. Il lavoro torni ad essere la priorità e la centralità della politica"

Il segretario generale della Cgil Basilicata, Angelo Summa, esprime solidarietà ai lavoratori della GKN Driveline di Campi Bisenzio sottoscrivendo l’appello del neo nato comitato a sostegno della lotta dei 422 lavoratori licenziati con una mail. “È uno sfregio al mondo del lavoro – afferma Summa -, un caso emblematico della situazione del mondo produttivo nel nostro paese e della deriva verso la quale stanno andando i diritti dei lavoratori e delle lavoratrici.

Preso dal green pass e dai vari temi più strettamente legati all’emergenza pandemica in atto, il governo italiano sta tralasciando la vera emergenza sociale che è il lavoro. Il lavoro torni ad essere la priorità e la centralità della politica.

L’Italia – continua Summa – non può essere un terreno di conquista per multinazionali senza scrupoli attente solo al profitto immediato e alla speculazione finanziaria e non alla produzione e al lavoro. Quanto sta accadendo nell’azienda toscana sia da monito anche in Basilicata, dove bisogna mantenere alta l’attenzione sui grandi gruppi come Stellantis e sulle compagnie petrolifere.

Bisogna tornare a porre una maggiore e più forte attenzione alle condizioni dei lavoratori, con la convinzione che per affermare l’interesse generale sia necessario sviluppare l’inclusione sociale e il benessere diffuso. Per questo motivo – conclude Summa – associazioni, organizzazioni sociali e sindacali, personalità politiche e istituzionali, della società, movimenti e partiti politici e associativi, cittadinanza devono mobilitarsi”.