Quantcast

Sospensione assistenza domiciliare a minori, interviene il Garante: si trovino fondi

Giuliano dopo le segnalazioni giunte dalle famiglie chiede alla Regione Basilicata di risolvere il problema

Il Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza della Basilicata, chiede, con una nota, sulla sospensione dei servizi di assistenza domiciliare a disabili e minori dopo aver ricevuto diverse segnalazioni.

La sospensione dell’erogazione dei predetti servizi -scrive Vincenzo Giuliano-dipenderebbe dalla riduzione delle somme assegnate ai Comuni dalla Regione. E’ necessario, pur nella delicatezza e difficoltà del momento, fare tutto il possibile per continuare a fornire assistenza e supporto, domiciliare e non solo, alle persone con disabilità e alle loro famiglie.

La sospensione dei servizi in favore dei minori con disabilità ad alta necessità di sostegno socio assistenziale compromette il percorso di sostegno ed inclusione avviato e aggrava le difficoltà delle famiglie che vengono private di strumenti di sostegno per contenere le gravi problematiche dei minori bisognosi. Alla luce di tutto ciò -conclude il Garante-chiedo che si ricerchino soluzioni in grado di garantire la prosecuzione dei servizi di assistenza di assistenza domiciliare disabili e minori attraverso l’individuazione dei fondi di bilancio necessari.