Quantcast

Amelia Rosselli, a Rivello il premio intitolato alla poetessa che tanto amava la Basilicata

Il 9 agosto la cerimonia di consegna al poeta Elio Pecora e all'attore Rocco Papaleo

Lunedì 9 agosto alle ore 21 nella Villa comunale di Rivello sarà consegnato il prestigioso premio dedicato ad Amelia Rosselli, definita da Pier Paolo Pasolini “la più grande poetessa della seconda metà del Novecento”. Amelia, figlia di Carlo Rosselli, fatto assassinare da Mussolini, assieme al fratello Nello, nel 1937, perché oppositori politici.

Il premio sarà assegnato, per la poesia al poeta Elio Pecora e per il cinema a Rocco Papaleo che si esibirà cantando i suoi più grandi successi. La serata inizierà con lo spettacolo “il folle volo: l’ultima notte di Amelia Rosselli” scritto da Ulderico Pesce, ed interpretato da Maria Letizia Gorga, accompagnata dai musicisti Pasquale Laino e Stefano De Meo.

Lo spettacolo -spiega l’autore-narra la vita della Rosselli e l’incontro con Rocco Scotellaro, poeta e contadino sindaco di Tricarico e vuole ricordare il sacrificio della famiglia Rosselli per il raggiungimento della libertà da parte del popolo italiano. Forse è proprio la perdita del padre e dello zio, e poi la prematura scomparsa di Scotellaro, a provocare il suicidio della poetessa che tanto amava la Basilicata e Rivello in particolare.

Amelia Rosselli