Quantcast

Potenza e provincia, controlli dei Carabinieri: 19 persone denunciate

Vigilanza sulle strade del Potentino, 21 quelle segnalate all’Autorità Amministrativa

Il Comando Provinciale Carabinieri di Potenza, attraverso i Reparti dipendenti, continua nelle attività di controllo del territorio nei numerosi comuni potentini e lungo le principali arterie stradali di comunicazione, sostenendo, altresì, oltre l’esodo estivo, anche la delicata fase connessa al fenomeno epidemiologico “Coronavirus”, quindi verificando che vengano di volta in volta rispettate le prescrizioni impartite dalle Autorità nazionali e locali.

Nel dettaglio, all’esito delle diverse indebite condotte accertate, i Carabinieri dei rispettivi Comandi Stazione e Compagnia hanno deferito in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria 19 persone, responsabili di violazioni di carattere penale in materia di armi e circolazione stradale, sequestrando, tra l’altro, 2 coltelli e 25 grammi di droga, di varia tipologia.

In particolare, nel corso dei controlli alla circolazione stradale, a:

  • Senise:
  • un 24enne ed un 29enne, i quali, dopo essere stati fermati, sono stati trovati:
  • il primo, il conducente del veicolo, in evidente condizione di alterazione psicofisica, dovuta all’uso di sostanze stupefacenti. Lo stesso si è poi rifiutato di sottoporsi a specifico accertamento presso idonea struttura sanitaria, motivo per cui la sua patente di guida è stata ritirata;
  • il secondo, il passeggero, nel corso della perquisizione personale e veicolare, in possesso di un coltello a serramanico, senza giustificato motivo. L’arma impropria è stata sequestrata;
  • un 47enne, che è stato colto in evidente stato di alterazione psicofisica, confermato da specifico accertamento presso una struttura sanitaria della zona. Il documento di guida è stato ritirato;
  • Picerno, un 35enne, il quale, sottoposto a perquisizione personale e veicolare, è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico, senza giustificato motivo. L’arma impropria è stata posta sotto sequestro;
  • Sant’Arcangelo, un 21enne, che, sorpreso in evidente condizione di alterazione psicofisica, si è rifiutato di sottoporsi ad accertamento tossicologico. La patente di guida è stata lui ritirata;
  • Lavello:
  • un 22enne, il quale, dopo essere stato colto in evidente stato di ebbrezza alcolica, si è rifiutato di sottoporsi ad accertamento strumentale. Il documento di guida è stato ritirato;
  • un 34enne, che è stato sorpreso alla guida del proprio trattore senza essere munito dell’abilitazione prescritta;
  • Avigliano, un 19enne, Potenza, una 21enne, una 28enne, un 34enne ed una 38enne, Lavello, un 22enne, Francavilla in Sinni, un 34enne, e Villa d’Agri di Marsicovetere, un 64enne, i quali, in diverse circostanze di tempo e luogo, fermati alla guida in evidente condizione di ebbrezza alcolica, confermata da successiva verifica tramite apparecchio “etilometro”, sono stati trovati con un tasso alcolemico superiore al valore consentito. La patente di guida è stata loro ritirata.

Inoltre, durante i vari servizi sul territorio, sono stati deferiti in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria, a:

  • Rionero in Vulture, un 46enne, che, dopo un sinistro stradale con feriti e susseguenti esami clinici, è stato trovato con un tasso alcolemico superiore al limite consentito. Il documento di guida è stato ritirato, l’autovettura sequestrata;
  • Campomaggiore, un 70enne, il quale, dopo un incidente stradale con danni a cose ed i successivi accertamenti del caso, è risultato in stato di alterazione alcolica. La patente di guida è stata ritirata, il veicolo sequestrato;
  • Sant’Arcangelo, un 24enne, che, dopo un sinistro stradale con feriti e danni a cose, nonché successivo specifico accertamento, è stato trovato con un tasso alcolemico superiore al valore consentito. Il documento di guida è stato ritirato, l’autovettura sequestrata;
  • Viggiano, un 22enne extracomunitario, il quale, fermato mentre era per strada a piedi, è risultato sprovvisto del documento attestante la regolare presenza sul territorio dello Stato Italiano. I successivi accertamenti, finalizzati a chiarirne la posizione, hanno evidenziato la legalità del soggiorno.

Infine, sono state segnalate alle competenti Prefetture, per uso personale di stupefacenti, 21 persone residenti a Potenza, Baragiano, Vietri di Potenza, Lavello, Venosa, Pignola, Sant’Arcangelo e Senise (PZ) e nella provincia di Bari, sorprese in possesso di complessivi grammi 25 di sostanze stupefacenti del tipo “hashish”, “cocaina”, “eroina” e “marijuana”, sequestrati.