Quantcast

Borgo festival, a Pietrapertosa un weekend con l’arte foto

Nel cuore delle Dolomiti lucane la prima edizione della kermesse che racchiude mostre, musica, artigianato e tanto altro

Più informazioni su

Sabato 11 e domenica 12 settembre a Pietrapertosa, centro delle Dolomiti lucane a pochi chilometri da Potenza, si terrà la prima edizione di “Borgo festival” “Una grande “festa comunitaria” con mostre d’arte, canti, danze, sonorità, installazioni scenografiche, parate, saperi artigianali, ritualità antiche e contemporanee, dialoghi di memorie e futuro.

Tanti pezzi di Basilicata a colorare il piccolo borgo intagliato tra le Dolomiti, -spiega il promotore Domenico Dragonetti-che ha voluto accogliere l’arte contemporanea nei propri luoghi, così come Pietrapertosa offre il puntello al cavo d’acciaio dal lato opposto verso Castelmezzano, donando ai visitatori il sogno di Icaro, ecco che diviene metafora di appoggio, atta a sostenere attraverso l’arte e la creatività, i sogni di volare alto per i molti artisti presenti alla manifestazione, un Festival che va oltre il forte legame, della già attraente terra Lucana, favorendo il senso di appartenenza a di comunità con i “suoni in borgo” e le ballate nei luoghi del silenzio.

Il progetto nato da un’idea collettiva con la direzione artistica di Domenico Dragonetti , a titolo gratuito, voluto per un bisogno di accesso alla conoscenza dei luoghi sempre più ambiti a cui aggiungere note esperenziali, vivere e gustare il paesaggio culturale Lucano, tutto racchiuso nel borgo ospitante, attraverso percorsi, appuntamenti tematici, produzione creativa, sostenuto in questa prima edizione dal Comune di Pietrapertosa accolto dalla Sindaca Maria Cavuoti, attiva sostenitrice della cultura e dell’arte come attivatori di un turismo di qualità, con l’assunto poi di esportare in altri Borghi aderenti la multiforme manifestazione, la cui missione sarà quella di ricomporre radici e ricostruire la pratica millenaria del “saper fare” tra gli artisti e gli abitanti con uno sguardo all’innovazione.

Ampia l’adesione di artisti affermati, dell’arte figurativa, dell’artigianato artistico, della letteratura, pittura, scultura, fotografia, filosofia, teatro, poesia, dell’economia, diritto, imprenditoria, danza, gastronomia.

Felice Lovisco e Donato Linzalata con una Mostra d’ Arte Sacra al Convento. Sempre al Convento nella settimana dal 4 al 12 settembre esporranno Teri Volini, Rocco Aristide Guarino, Lucia Bonelli, Antonello di Gennaro, Claudio Malacarne, Maria Di Taranto, Giovanni Spinazzola, Dino Ventura, Pasquale Ciliento e Franscesca Pastore con le sculture delle 100 galline che tornano da Rieti in Basilicata dopo la mostra a cielo aperto nei sassi in occasione Matera 2019.

Sabato 11 e domenica 12 nel borgo antico e in Rabatana esporranno Luciana Ines Cammarota, Nicola De Stefano, Marilena Trisolini, Pasquale Palese, Rocco Giovinazzo, Antonio Sarangelo, Anna Cirasola, Luigi Marchese, Massimo Russillo, Maria Antonietta Sileo, Giusi Villano, Tiziana Chita, Gaetana Pecchia, Massimo Chianese, Anna Giannico, Antonella Rubertone, Giuseppe Miglionico, Antonio Burzo. Saranno presenti installazioni artistiche ed estemporanee sulle dolomiti di Yusuf Hayate, Pasquale Palese, Teri Volino e Francesca Pastore.

La musica avrà momenti di grande attrazione con la Banda di Pietrapertosa “I Suoni delle Dolomiti”, Mirko Gisonte, Miki Del Cambio, Rocco Mazzolla, Officina dei Ricordi, Mauro Cloradio, Marcello De Carolis, Rosanna Vitacca & Chiara Lippolis, fino agli Stone Suite Trio accanto ai sapori ed all’ospitalità diffusa dei vari Borghi che hanno aderito all’iniziativa.

“La manifestazione -spiega ancora Dragonetti-comprende diversi spazi, da quello artistico, a quello letterario, alle installazioni sulle dolomiti e in paese, all’arte per strada, fino allo spazio dibattito che sarà aperto dalla sindaca Maria Cavuoti. La Basilicata è una destinazione sempre più apprezzata dei viaggiatori italiani e stranieri, e “Borgo festival” vuole aggiungere in termini di qualità e di varietà un offerta culturale ampia e variopinta, intesa a contribuire all’immagine ancestrale con quella contemporanea della Basilicata”.

La locandina dell’iniziativa

Borgo festival

Più informazioni su