Quantcast

“Genealogia”, al Città delle 100 Scale Festival una performance alla scoperta del corpo

Il 30 settembre a Bucaletto la presentazione del laboratorio a cura di Luna Cenere

Un progetto di ricerca coreografica alla scoperta del proprio corpo. Si terrà il 30 settembre a Bucaletto, all’interno del Città delle 100 Scale Festival, la presentazione pubblica di Genealogia, un laboratorio a cura di Luna Cenere, danzatrice, coreografa e mente dietro al progetto. Il laboratorio a Bucaletto è cominciato il 21 settembre, quando Luna Cenere è arrivata a Potenza insieme al suo assistente, Davide Tagliavini, e ha incontrato tutti coloro che avevano aderito alla call pubblica di partecipazione. Un progetto rivolto a chiunque voglia esplorare il proprio corpo. “Guido i partecipanti in un percorso di osservazione e ascolto del proprio corpo in cui vengono alla luce dettagli prima ignorati” ha spiegato Luna Cenere.

A Bucaletto sono tutte donne le partecipanti. Un laboratorio che è un po’ una “messa a nudo di se stessi”, non soltanto in termini metaforici. “Quando penso a un corpo io me lo immagino nudo, per questo generalmente lavoro con la nudità in scena – ha spiegato Luna Cenere – ma a Bucaletto non ci saranno le condizioni. Lavoriamo all’aperto. Esporsi, raccontare ciò che si sente riguardo al rapporto con il proprio corpo è già un mettersi a nudo”. La presentazione – giovedì 30 settembre, ore 17.30 nei pressi della scuola primaria “G. Rodari” di Bucaletto – si adatterà con il luogo, diventandone parte integrante. “Il terreno di Bucaletto è ostico – ha osservato Luna – in genere io lavoro a piedi nudi ma qui i partecipanti dovranno indossare delle scarpe”.

Biglietti disponibili al sito: www.ciaotickets.com/biglietti/luna-cenere-genealogia

Il Città delle 100 Scale Festival continuerà fino al 31 ottobre con un cartellone ricco di spettacoli, performance, residenze e incontri con ospiti provenienti da varie parti del mondo.

A causa del perdurare dell’epidemia per tutti gli spettacoli è necessaria la prenotazione obbligatoria e gli spettatori dovranno essere muniti di green pass all’ingresso.