Quantcast

La strage sul lavoro non si ferma: tre incidenti mortali anche oggi

Due operai morti in Puglia e uno a Roma

La strage sul lavoro continua. Anche oggi, dopo i quattro lavoratori deceduti ieri, si registrano tre incidenti mortali sul lavoro. Poco prima delle 8 sull’autostrada A14 Bologna-Taranto, nel tratto tra Poggio Imperiale e San Severo in direzione di Bari, è avvenuto un incidente nel quale un addetto di una ditta esterna – è morto dopo essere stato investito da un mezzo pesante durante la fase di installazione di un cantiere.

A Roma, nel quartiere Eur, un operaio è morto precipitando da un’impalcatura in un cantiere Sul posto gli agenti del commissariato Esposizione. Da una primissima ricostruzione della polizia, sembra che il 47enne sia precipitato dall’impalcatura all’undicesimo piano. Inutili i soccorsi.

A Mesagne, Puglia, un muratore di 42 anni è deceduto mentre era al lavoro per la ristrutturazione di un’abitazione. Dalla prima ricostruzione dei fatti emerge che  l’uomo si trovava sul marciapiedi quando sono crollati l’impalcatura, il balcone e parte del solaio le cui macerie lo hanno schiacciato.