Quantcast

Sanitopoli lucana, il pm chiede la condanna a tre anni per l’ex presidente Pittella

Nell'inchiesta del 2018 furono 30 le persone raggiunte da misura cautelare per presunti concorsi e nomine truccati nella sanità lucana

Tre anni di reclusione è la condanna chiesta dal pm di Matera, Salvatore Colella, per l’ex presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella, imputato nel processo su presunti concorsi e nomine truccati nella sanità lucana con l’accusa di concorso in falso ideologico e materiale.

L’ex governatore, che attualmente ricopre la carica di consigliere regionale del Pd, fu arrestato e posto ai domiciliari dalla Guardia di Finanza il 6 luglio 2018.

Nell’inchiesta coordinata dalla Procura di Matera furono trenta le persone raggiunte da ordinanza di misura restrittiva, tra queste Pietro Quinto, allora direttore generale dell’azienda sanitaria di Matera, e Maria Benedetto, direttrice amministrativa dell’Asm. Per questi ultimi il pm ha chiesto rispettivamente 4 anni e sei mesi e 6 anni e 6 mesi. Sono invece tre gli anni di condanna chiesti per l’ex direttrice amministrativa dell’azienda ospedaliera San Carlo di Potenza Maddalena Berardi e quattro per l’ex direttore generale del Crob di Rionero in Vulture, Gianvito Amendola.

Più informazioni su