Quantcast

Usura, a Matera la lectio magistralis di Montesi su Dante e l’economia civile

Per celebrare il protocollo tra l’Ordine dei Commercialisti di Matera, Fondazione Lucana Antiusura Mons. Vincenzo Cavalla e l’Associazione Antiracket e Antiusura Famiglia e Sussidiarietà

Per contrastare il diffuso sovraindebitamento sia delle imprese sia delle famiglie, perorando tra l’altro il ricorso alla Legge 3/2012, è stato firmato un protocollo tra l’Ordine dei Commercialisti ed Esperti Contabili di Matera, la Fondazione Lucana Antiusura Mons. Vincenzo Cavalla e l’Associazione Antiracket e Antiusura Famiglia e Sussidiarietà.

Per celebrarlo pubblicamente, una Lectio magistralis di Cristina Montesi che insegna Economia dell’Ambiente, Economia pubblica e Politica economica presso le Università di Terni e Perugia. La studiosa ha curato presso l’Editore Franco Angeli diverse opere sullo spirito del dono e sulla economia del bene comune. Un suo bel titolo da menzionare è “Il paradigma dell’Economia civile. Radici storiche e nuovi orizzonti”, Terni, 2016.

Venerdì, 24 settembre, ore 18,00, nella Sala dell’Hotel San Domenico, a Matera, la studiosa discorrerà della posizione di Dante contro l’usura e della sua incomprensione di fronte alla strepitosa nascita tutta italiana dell’Economia civile. Inevitabile il riferimento alla distinzione acquisita in quel periodo fra prestiti a giusto tasso d’interesse e prestiti usurari che è all’origine delle proto-banche. Non mancherà una riflessione critica sulla usurocrazia della finanza speculativa che oggi strangola l’economia e sull’usura cresciuta più vigorosamente durante la pandemia. Ora e qui la condanna di Dante è davvero attuale!