Quantcast

A Potenza la “Staffetta per il milite ignoto”

L'iniziativa da oggi e per 24 ore, in contemporanea con altre città italiane

A Potenza ha preso il via alle 10,30 di oggi, 26 ottobre, dal piazzale antistante il Monumento ai Caduti nel parco di Montereale, stesso luogo di chiusura, l’evento ‘Una staffetta per il milite ignoto’, della durata di 24 ore, che si svolge in contemporanea nelle città in cui hanno sede alcuni comandi e i reparti dipendenti dal Comfop tra le quali, oltre a Potenza, Napoli, Capua, Caserta, Salerno, Battipaglia, Eboli, Cagliari, Sassari, Macomer, Capo Teulada, Palermo, Messina, Catania, Trapani, Bari, Foggia, Trani, Barletta, Lecce, Altamura, Catanzaro, Cosenza, Roma, Spoleto.

Presente l’ufficio di presidenza del Consiglio comunale, con il presidente Francesco Cannizzaro, il vicepresidente Rocco Pergola e la segretaria Maddalena Fazzari.

Dopo la Prima Guerra Mondiale, le Nazioni che avevano partecipato al conflitto vollero onorare i sacrifici e gli eroismi delle collettività nella salma di un anonimo combattente caduto con le armi in pugno. Una sola salma sarebbe stata tumulata al Vittoriano a rappresentare il sacrificio di 651.000 italiani. Il 4 novembre 1921 il Milite Ignoto veniva tumulato nel sacello posto sull’Altare della Patria e insignito della medaglia d’oro con la seguente motivazione: “Degno figlio di una stirpe prode e di una millenaria civiltà, resistette inflessibile nelle trincee più contese, prodigò il suo coraggio nelle più cruente battaglie e cadde combattendo senz’altro premio sperare che la vittoria e la grandezza della patria.” Per la città di Potenza, la staffetta, vede impegnati 48 militari, e si concluderà il 27 ottobre alle 10,30; si tratta dei militari del Comando Militare Esercito ‘Basilicata’ e, iniziativa patrocinata dal Comune. Al termine della staffetta sarà conferita la Cittadinanza Onoraria al Milite Ignoto.

Steffatta Milite ignoto