Quantcast

Green pass obbligatorio sul lavoro, in provincia di Potenza massima attenzione dalle forze di polizia

In vista di venerdì 15 ottobre si è riunito oggi il Comitato per l'Ordine e la Sicurezza pubblica

In vista dell’entrata in vigore dell’obbligatorietà del green pass sui luoghi di lavoro si è riunito in Prefettura a Potenza il Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.

Nel corso della riunione presieduta dal prefetto  Vardè, sono state disposte specifiche misure di protezione delle sedi delle tre organizzazioni sindacali regionali, con particolare riferimento a quella della Cgil, e previsti ulteriori controlli alle altre sedi, nell’ambito del piano di controllo coordinato del territorio. Successivamente, uno speciale dispositivo di vigilanza è stato concordato in occasione della manifestazione preannunciata per giovedì sera a Potenza contro l’obbligo del green pass, unitamente ad un preventivo monitoraggio delle possibili presenze. Particolare attenzione, infine, è stata raccomandata alle forze territoriali di Polizia in occasione dell’entrata in vigore (prevista per il 15 ottobre prossimo) della certificazione verde Covid-19 sui luoghi di lavoro, allo scopo di prevenire e controllare eventuali forme di protesta estemporanee.

All’incontro di questa mattina, hanno preso parte i segretari generali regionali di Cgil, Cis e Uil per esaminare le problematiche in sede locale connesse alla nota irruzione nella sede di Roma della Cgil. Il Prefetto – dopo aver espresso solidarietà e vicinanza alla Cgil ha evidenziato l’esigenza di adottare le misure necessarie per prevenire eventuali analoghi episodi in provincia di Potenza che potrebbero verificarsi anche per un effetto di emulazione. I rappresentanti sindacali hanno confermato le loro preoccupazioni in relazione ai fatti accaduti, condividendo l’esigenza di monitorare le sedi delle organizzazioni sindacali per prevenire eventuali atti di violenza.