Quantcast

I dieci anni di Basilicata24. La giornata dell’informazione e del coraggio

Sabato 30 ottobre in occasione del decennale del giornale Basilicata24 si discuterà di rapporto tra i media, l’opinione pubblica, le istituzioni e i diversi poteri che agiscono sul territorio. All'interno dell'articolo la locandina con il programma dettagliato

Ci siamo. Il 30 ottobre molti giornalisti discuteranno di libertà di stampa. Lo faranno davanti a una platea di lettori e di operatori dell’informazione. Un’occasione per capire la realtà del rapporto tra i media, l’opinione pubblica, le istituzioni e i diversi poteri che agiscono sul territorio.

Ma è anche un’occasione per noi di Basilicata24 di incontrare e abbracciare i nostri lettori e sostenitori, i cittadini che ci seguono e che ci danno la forza per andare avanti. Un’occasione per incontrare colleghi prestigiosi che aggiungono un valore importante a questa giornata e che ringraziamo per la loro preziosa partecipazione.

Avremo con noi Antonello Caporale, giornalista di lungo corso, capo redattore e penna prestigiosa de Il Fatto Quotidiano. Con lui Giusi Cavallo, la nostra direttrice e cofondatrice di Basilicata24. Insieme con Raffaella Della Morte, giornalista dell’associazione Ossigeno che si occupa di colleghi minacciati dalla criminalità e non solo. E ancora Pino Maniaci, giornalista conduttore televisivo di Telejato, noto per le sue campagne contro Cosa nostra e per l’inchiesta giornalistica sulla mala gestione dei beni sequestrati dalla sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Palermo sotto la presidenza dell’ex giudice Silvana Saguto. E ancora Carlo Vulpio del Corriere della Sera, ha seguito le inchieste “Poseidon”, “Why Not” e “Toghe Lucane”, è stato tra i primi a sbarcare in Albania nei momenti cruciali del fenomeno migratorio, e nel 1995 ha seguito le guerre jugoslave A discutere con noi anche Francesca Lagatta, giornalista della testata televisiva LaCNews24 e collaboratrice di Fanpage, è convinta che “il giornalismo non sia stata una sua scelta ma una vera e propria imposizione della vita nei suoi confronti, non avrebbe saputo fare niente altro o almeno niente altro con tanta passione.” Parleremo di informazione in Afghanistan con Abdurraziq Ekhtiarbig e Ali Reza Samim, giornalisti del Subhekabul Newspaper, una testata che si occupava prevalentemente di reportage sui crimini dei talebani nei confronti delle donne, costretti a fuggire dopo la caduta di Kabul.

Nel pomeriggio continueremo a discutere, aprendo anche una finestra sulla Basilicata, con il caporedattore della Tgr Rai lucana, Oreste Lo Pomo. Con noi anche Massimo Brancati, noto giornalista della Gazzetta Del Mezzogiorno. E poi Marilena Natale, della testata Piuenne News, giornalista sotto scorta minacciata dalla camorra. E ancora Cosimo Forina autore del libro inchiesta “Il Caso Grottelline”, una storia di giornalismo di coraggio e resistenza. Con noi anche Alessio Dipalo, conduttore di Radio Regio e vittima di pesanti intimidazioni e aggressioni. A discutere sul tema anche alcuni dei nostri giornalisti e collaboratori tra i quali Eugenio Bonanata, Andrea Spartaco e Pietro De Sarlo scrittore ed economista.

A seguire, il Premio “Lucani Coraggiosi”, ideato dalla nostra redazione per valorizzare e riconoscere l’impegno le esperienze e le storie di coloro che nel corso del tempo si sono distinti in battaglie civili e culturali per la legalità e la tutela del territorio lucano, resistendo con dignità e coraggio a tutte le ostilità. E ancora subito dopo il Premio Speciale 2021 “Amiche e Amici della Basilicata”, rivolto a personalità della cultura, della scienza, intellettuali, non lucani che si sono distinti per aver fornito un contributo esemplare alla crescita culturale e civile del nostro territorio. I nomi dei premiati saranno diffusi al momento della premiazione.

Insomma, vi aspettiamo all’Auditorium del Parco del Seminario in viale Marconi a Potenza. Ringraziamo sin da ora tutti i cittadini, i lettori, i colleghi che decideranno di partecipare.

Per ragioni organizzative e logistiche ricordiamo che bisogna confermare la partecipazione: su whatsApp al numero 329 3524332, indicando nome e cognome oppure all’indirizzo e-mail info@basilicata24.it Saranno adottate le misure anti covid previste dalla normativa vigente.

La locandina dell’evento, con il programma dettagliato

Locandina

Lo staff di Basilicata24

Noi