Quantcast

Rapina e lesioni personali, arrestati tre uomini di Atella

I fatti risalgono alla notte del 3 settembre scorso

Sono accusati di rapina e lesioni personali tre uomini di Atella per cui nel pomeriggio di lunedì 11 ottobre, a conclusione di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Potenza e condotte dai Carabinieri della Stazione di Atella (Potenza), è stato disposto l’arresto, uno in carcere e due ai domiciliari.

I fatti risalgono alla notte del 3 settembre scorso quando i tre mentre asportavano alcuni pezzi da un’auto parcheggiata in una strada pubblica erano stati notati da un testimone oculare che aveva avvisato dell’accaduto il proprietario del veicolo.

Per questo motivo i tre indagati -spiega la Procura in una nota-erano tornati sul posto e spalleggiati dal padre di uno di questi, avevano minacciato di morte ed aggredito, con calci e pugni, il testimone oculare, procurandogli lesioni in varie parti del corpo, giudicate guaribili in dieci giorni.

Sul posto erano intervenuti  i carabinieri che avevano avviato immediate indagini. Nel corso dell’aggressione, chiaramente finalizzata a conseguire l’impunità per il commesso reato- avevano asportato anche il telefono cellulare del malcapitato, allorquando lo stesso, a seguito dei violenti colpi inferti, era caduto a terra”.