Quantcast

Rosario Livatino: il profilo di un laico avviato alla santità

E' il titolo dell’incontro organizzato dalla Consulta Diocesana delle Aggregazioni Laicali (CDAL) che si terrà venerdì 15 ottobre alle ore 19:00 nella Cattedrale di Potenza

Rosario Livatino: la toga e il martirio. Questo è il titolo dell’incontro organizzato dalla Consulta Diocesana delle Aggregazioni Laicali (CDAL) che si terrà venerdì 15 ottobre alle ore 19:00 nella Cattedrale di Potenza, con lo scopo di presentare la figura di un magistrato ferocemente ucciso dalla mafia a soli 38 anni, avviato verso il pieno riconoscimento della santità, e solo superficialmente associato alla definizione di “giudice ragazzino”.

La non comune statura professionale, morale e spirituale del beato Rosario Livatino sarà oggetto della testimonianza del dr. Alfredo Mantovano, Consigliere della Suprema Corte di Cassazione, Vicepresidente del Centro Studi Livatino e coautore del libro “Un giudice come Dio comanda”.

Seguiranno gli interventi del dr. Alberto Iannuzzi, Presidente della Sezione Civile della Corte di Appello di Potenza, e di don Gerardo La Salvia, Ordinario di Storia della Chiesa contemporanea e Direttore della Biblioteca diocesana di Potenza, intorno alle “virtù civili” e le “virtù eroiche” di questo autentico martire della giustizia e della fede.

Questa iniziativa, che apre un ciclo di appuntamenti sulla santità ed esemplarità laicale nella professione, nella politica e in famiglia, sarà arricchita dal saluto della Presidente della Corte d’Appello di Potenza, dott.ssa Rosa Patrizia Sinisi e dalla conclusione dell’Arcivescovo di Potenza s.e. mons. Salvatore Ligorio. Qui la locandina

Il Segretario della Consulta
Giancarlo Grano