Quantcast

Droga e minacce a pubblico ufficiale, i carabinieri di Senise arrestano tre persone

I militari hanno sequestrato circa 12 grammi di sostanze stupefacenti

Più informazioni su

Nella serata del 30 ottobre i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Senise hanno arrestato in flagranza di reato un minore di Sant’Arcangelo, 17enne, ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di stupefacente. I militari durante un servizio di controllo nel centro abitato di Sant’Arcangelo, hanno notato il minorenne aggirarsi con fare sospetto e di conseguenza, hanno ritenuto opportuno sottoporre lo stesso a perquisizione prima personale e poi domiciliare.

Le attività di ricerca all’interno della casa hanno consentito di rinvenire e sequestrare, nascosti all’interno della camera da letto del giovane, 6 grammi di hashish, 1,5 di marijuana e 14 semi di canapa indica, oltre a materiale utile al confezionamento delle dosi di droga, elementi probatori, questi, di tutta evidenza, tali da attribuire al ragazzo precise responsabilità dal punto di vista penale.

Analoga operazione è stata portata a termine nel pomeriggio del 2 novembre scorso, in Senise, allorquando gli stessi Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno fermato, alla guida di un’autovettura, un giovane 19enne del luogo che, nel corso del controllo, sottoposto a perquisizione personale, è stato sorpreso in possesso di 5 grammi di hashish, oltre ad essere colto nel mentre manifestava un’alterazione psicofisica dovuta, come da esiti clinici acquisiti, all’assunzione di cannabinoidi.

La successiva perquisizione eseguita all’interno della casa del giovane, ha permesso ai Carabinieri di trovare e sequestrare, nella sua stanza, materiale vario idoneo alla preparazione delle dosi di stupefacente. Per entrambi i ragazzi è stato disposto l’arresto. Al 19enne è stata altresì ritirata la patente di guida per “guida in stato di alterazione psico-fisica dovuta ad assunzione di sostanza stupefacente”.

Nella serata di mercoledì scorso, 3 novembre, sempre a Senise, i militari della locale Stazione hanno arrestato in flagranza di reato un 30enne residente nel cosentino, responsabile di resistenza, violenza e minaccia a pubblico ufficiale. L’uomo, in evidente stato di ubriachezza, nel tentativo di sottrarsi alle verifiche in corso da parte dei Carabinieri, ha reagito nei loro riguardi con insulti, minacce e spintoni. Riportato alla calma l’uomo è stato condotto in caserma dove è stato dichiarato in arresto.

Più informazioni su