Quantcast

La Uil in tour a Potenza per “ridisegnare l’Italia e la Basilicata con le persone”

Il 10 novembre in piazza Mario Pagano un truck attrezzato diventerà il punto di aggregazione per dibattiti e confronti

Più informazioni su

La Uil il 10 novembre prossimo sarà in piazza a Potenza (piazza Mario Pagano) nell’ambito dell’iniziativa nazionale “Uil in tour” per “ridisegnare l’Italia e la Basilicata con le persone”. Il programma dell’evento è stato presentato oggi in una conferenza stampa dal segretario regionale della Uil lucana Vincenzo Tortorelli e dallo staff organizzativo coordinato da Diego Sileo, insieme ai dirigenti regionali e di categoria Nardiello, Guglielmi, Carritiello, Lauria, Gerardi.

“Protagonista di questo tour-spiega il sindacato-  è un truck attrezzato, lungo oltre 10 metri, che girerà per il Paese, fermandosi in 27 piazze italiane – tra cui quella centrale del capoluogo – e che, trasformandosi in un palco, diventerà il punto di aggregazione per dibattiti, confronti e manifestazioni con l’obiettivo di avvicinarsi alle persone e, poi, portare a sintesi le proposte e le richieste raccolte.

Tanti i temi della giornata – con la presentazione alle ore 9,30 in videoconferenza da parte del segretario organizzativo Uil nazionale Emanuele Ronzoni e i saluti istituzionali del sindaco Guarente e del Presidente della Provincia Guarino – che si articola in tre fasi. La prima (ore 10,30) una “roadmap per il lavoro” , un confronto su formazione, nuove competenze e giovani. Interverranno Tortorelli, Ada Braghieri (Unibas), Pasquale Carrano (imprenditore), Claudia Datena (Ufficio Scolastico Regionale), Guseppe Paernò (pres Fondazione ITS), Modera il giornalista Nico Basile. La seconda alle ore 15,30 con la presentazione del libro di Sergio Ragone “A mani nude”; interverranno con l’autore Antonio Rubino (sindaco Moliterno), Guseppe Farina (docente), Carmine Vaccaro (Uil pensionati), Antonio Guglielmi (Uil Fpl), Bruno Di Cuia (Uil Matera) e Roberta Maulà (Protezione Civile). Infine, la terza alle ore 16,30 sul tema “La sicurezza prima di tutto”, campagna della Uil Zero Morti sul Lavoro. Introduce Donato Rosa coordinatore Uil Comitato Inail, testimonianza di Nicoletta Caponigro, moglie dell’operaio morto sul lavoro Carmine Picerni, Lucia Carmen Angiolillo direzione Inail, Roberto Pafundi, Inps, Lorenzo Bochicchio Asp, Giuseppe Cantisano direzione Ispettorato Lavoro Sud, Francesco Somma Confindustria e Rosa Gentile, presidente Ebab. L’iniziativa sarà conclusa dall’ intervento musicale di Annalisa Raucci (ZeroMorti & Musica).

“Abbiamo voluto realizzare una formula diversa – ha spiegato Tortorelli – rifuggendo dai rituali incontri-dibattito dando protagonismo principale alla piazza. Dunque non sarà la festa della Uil ma un momento di confronto aperto a tutti sui temi del momento: prevenzione-sicurezza Covid e sui posti di lavoro; lavoro; sviluppo; transizione energetica; costo della vita. Il messaggio che invieremo da piazza Prefettura al Presidente Bardi è di aprire al più presto un tavolo di concertazione sociale per ascoltare sindacati e società che vogliono costruire una Basilicata diversa. Ma ci saranno anche azioni concrete come la sottoscrizione del protocollo sul lavoro da parte della scuola e ci sarà la presentazione ai cittadini dei servizi Uil allestiti in gazebo. In questa fase estremamente delicata per il Paese, per il Mezzogiorno e la nostra regione, serve la capacità di guardare lontano, serve un sindacato coeso e determinato in grado di affrontare le sfide dei prossimi anni. Bisogna dunque creare le condizioni che – ha detto ancora il segretario della Uil – garantiscano nuove prospettive basate sui principi fondamentali del lavoro, dell’occupazione e del buon lavoro rilanciando i settori strategici del nostro Paese, diversamente il rischio è quello di perdere il futuro del nostro territorio e della nostra comunità”.

Più informazioni su