Quantcast

Partita Vultur Rionero-Melfi vietata ai tifosi federiciani

Decisione adottata dal Prefetto di Potenza a causa dell'elevata rivalità tra le due tifoserie, degenerata, nel gennaio 2020, in uno scontro violento tra tifosi ultras delle due squadre, con la tragica morte del tifoso vulturino Fabio Tucciariello

Si disputerà, nella giornata di domani 10 novembre, a Rionero in Vulture (Po), la partita di calcio “Vultur Rionero – Melfi”, valevole per la Coppa Italia di eccellenza.

Già in occasione dell’ultima partita di campionato di eccellenza, disputata domenica 7 novembre scorso a Melfi tra le due compagini, il Comitato di Analisi per la Sicurezza delle Manifestazioni Sportive, con determina del 4 novembre 2021, aveva chiesto al Prefetto di Potenza di valutare l’opportunità di adottare il divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nel Comune della squadra ospite, in considerazione della elevata rivalità tra le due tifoserie, rivalità degenerata, il 19 gennaio 2020, in uno scontro violento tra tifosi ultras delle due squadre, con la tragica morte del tifoso vulturino Fabio Tucciariello.

Dopo l’ultimo sorteggio effettuato per la Coppa Italia Dilettanti, il Prefetto di Potenza Michele Campanaro, su proposta del Questore e dopo avere sentito l’Osservatorio Nazionale per le Manifestazioni Sportive, ha oggi adottato in via d’urgenza provvedimento con il quale, in vista dell’incontro di calcio di domani 10 novembre “Vultur Rionero – Melfi”, ha disposto il divieto di vendita dei tagliandi ai residenti del comune di Melfi, la chiusura del settore “Ospiti” per i supporters del Melfi anche provenienti da altri Comuni, oltre all’impiego di addetti alla sicurezza, per il controllo dei tagliandi e del Green Pass, individuati dalla società ospitante.