Quantcast

Potenza, nel Comando Provinciale Carabinieri l’aula per le audizioni protette foto

Inaugurata ieri 25 novembre "Una stanza tutta per sè"

Nella serata di ieri, 25 novembre, a partire dalle 18.30, nella centralissima via Pretoria, a Potenza, è stato inaugurato l’ambiente destinato all’ascolto protetto delle vittime vulnerabili, nell’ambito del progetto “Una stanza tutta per sé”, all’interno della storica Caserma intitolata al “Tenente alla memoria Orazio Petruccelli”, eroe dell’Arma che, durante il secondo conflitto mondiale, non ancora 29enne, quale Comandante di plotone Carabinieri della Divisione “Acqui”, cadde il 24 settembre 1943, in Cefalonia.

Il luogo, sicuro ed accogliente, riservato, in special modo le donne, costituisce l’ulteriore frutto di una proficua collaborazione, suggellata già nel novembre 2019, con un Protocollo di Intesa, tra il Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri e la “Soroptimist International Italia”, associazione mondiale, senza fine di lucro, che riunisce donne con elevata professionalità e opera attraverso progetti diretti all’avanzamento della condizione femminile, la promozione dei diritti umani, l’accettazione delle diversità, lo sviluppo e la pace.

L’iniziativa si è resa possibile all’esito di un accordo stretto tra il Comando Provinciale Carabinieri, rappresentato dal suo Comandante, il Colonnello Nicola Albanese, e la presidente del Club di Potenza della “Soroptimist International Italia”, Lara Ferrigno, accompagnata, nella circostanza, dal Vice Presidente nazionale dell’Associazione Enza Tolla.

La cerimonia si è svolta in occasione della “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”, in concomitanza della quale è stata avviata la campagna internazionale “Orange the World”, che prevede lo svolgimento, fino al 10 dicembre prrossimo, “Giornata Internazionale dei Diritti Umani”, di iniziative di sensibilizzazione delle istituzioni, della società civile e dei media, colorando simbolicamente di arancione – colore scelto come simbolo di un futuro senza violenza basata sul genere – edifici, monumenti e strade.