Quantcast

Total, Tempa Rossa: la selezione per il corso di operatori di produzione che fine ha fatto?

Qualcuno sta verificando che i responsabili procedano ad eseguire la volontà espressa dal Tavolo della Trasparenza? I test vanno ripetuti o no?

Negli ultimi giorni i 14 esclusi dalla selezione indetta dalla TotalEnergies EP Italia S.p.A., ed espletata dalla agenzia di lavoro Adecco, hanno intrapreso un’azione mediatica per presentarsi all’opinione pubblica come vittime sacrificali immolate in una lotta politica tra la precedente e la nuova amministrazione comunale di Corleto Perticara.

A facilitare queste illazioni hanno concorso, non poco, le dichiarazioni lacunose di Cupparo il quale nell’annunciare che la seconda prova della selezione sarebbe stata ripetuta da tutti coloro che avevano superato il primo test psicoattitudinale ha dimenticato di riferire le motivazioni che hanno portato all’annullamento della prova così come concordato al Tavolo della trasparenza.

Tralasciando le note ragioni oggettive che hanno condotto alla decisione di annullare la seconda prova della selezione vi sono, come già anticipato e denunciato da questo giornale, anche ragioni prettamente soggettive e legate alla mancanza dei requisiti richiesti da parte degli altrettanti selezionati oppure correlate alla loro vicinanza politica alla precedente amministrazione comunale guidata da Antonio Massari.

In queste settimana abbiamo assistito a una “guerra” tra poveri di serie A e poveri di serie B, grazie alla trasparenza della Total e ai cerchietti di potentucoli locali che continuano a seminare ambiguità, sfiducia, paura. Qualche oppositore al sistema di convenienze e connivenze sarebbe persino seguito e fotografato.

Intanto, facciamo una domanda a tutti: quella benedetta selezione per il corso di operatori di produzione a Tempa Rossa, si rifà o non si rifà? A che punto siamo? Qualcuno sta verificando che i responsabili procedano ad eseguire la volontà espressa dal Tavolo della Trasparenza?