Quantcast

“Migranti buttati in mezzo alla strada alla vigilia di Capodanno”

La denuncia delle Associazioni: "da stanotte altre 50 persone vagheranno alla ricerca di un riparo"

Riceviamo e pubblichiamo la lettera inviata dalle Associazioni “Migranti Tutti” e “Migranti Basilicata”

Purtroppo è successo quanto denunciato in occasione della giornata mondiale del migrante il 23 novembre scorso a Metaponto sul pericolo che per fine anno i migranti che, dopo lo sgombero di locali abbandonati allo scalo di Metaponto, erano stati collocati all’hotel Diamante di Ferrandina sarebbero stati nuovamente buttati in mezzo alla strada perché il bando regionale era per pochi mesi.

Quindi da stanotte avremo altri 40/50 migranti che vagano in cerca di un alloggio, o riparo occasionale, e che sicuramente nel giro di qualche settimana andranno ad occupare qualche altra struttura abbandonata rimettendo in moto il modus operandi di questi ultimi trent’anni e cioè: “avvisi di liberare gli immobili per problemi di sicurezza e successivo sgombero”.

Al momento, grazie alla sensibilità del parroco di Metaponto, del Vescovo di Matera, della Prefettura di Matera e dell’amministrazione comunale di Bernalda alcuni migranti, che vagavano in cerca di un riparo, sono stati ospitati nel salone parrocchiale.

Non è concepibile però buttare in mezzo alla strada il 30 dicembre le persone perché, lavorandoci per tempo, sicuramente c’erano tutte le condizioni per evitare che ciò succedesse. Come associazioni Migranti Tutti e Migranti Basilicata lavoreremo affinché non si verifichino più situazioni del genere.

Pino Passarelli (associazione Migranti Tutti)

Francesco Castelgrande (associazione Migranti Basilicata)