Quantcast

Potenza, sequestrati 60 chili di botti: la polizia denuncia il titolare del negozio

Il materiale rappresentava un elevato pericolo per i clienti

Nell’ambito dell’attività di monitoraggio del commercio di materiale esplodente, disposta dal Questore di Potenza in occasione delle festività Natalizie, personale della Polizia di Stato in servizio presso la Squadra Amministrativa della Divisione P.A.S.,  a seguito di un controllo effettuato in Potenza presso un esercizio commerciale gestito da cittadini di origine della Repubblica Popolare Cinese,  ha segnalato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Potenza il  titolare dell’esercizio, per il reato di cui all’art.679 c.p. perché deteneva ai fini di commercio materiale pirico (fontane, petardi, fiammelle) del peso complessivo di kg.60 circa, senza osservare le cautele previste dalla legge.

I botti, “alcuni dei quali con le confezioni aperte”, erano vicini “a sostanze altamente infiammabili.

Secondo la Polizia, rappresentavano “un elevato pericolo” per i clienti del negozio. I botti saranno distrutti dagli artificieri della Polizia.