Quantcast

Reddito di cittadinanza, Guardia di Finanza di Policoro denuncia 15 persone

Percepivano la misura senza averne diritto

La Guardia di Finanza della Compagnia di Policoro, nel corso di un’operazione di servizio finalizzata al contrasto degli illeciti in materia di spesa pubblica, in sinergia con il Nucleo Speciale Spesa Pubblica e Repressioni Frodi Comunitarie del Corpo, partendo dal patrimonio informativo messo a disposizione dall’Inps sulla base dell’intesa stipulata con il Corpo a livello centrale, ha denunciato alla Procura della Repubblica di Matera quindici persone per indebita percezione dei sussidi di “Pensione di Cittadinanza” e di “Reddito di Cittadinanza”.

Due dei denunciati, percepivano il Reddito di Cittadinanza illegittimamente, avendo redditi derivanti da vincite ai giochi on-line superiori alla soglia prevista dalla normativa vigente. In un altro caso, un cittadino, pur detenendo un patrimonio immobiliare del valore di oltre un milione di euro, aveva omesso di segnalarlo, percependo così la Pensione di Cittadinanza in modo illecito. Infine, nell’ambito della medesima attività, la Compagnia di Policoro ha segnalato 12 persone che, prive del fondamentale requisito della residenza di almeno 10 anni sul territorio nazionale, avevano richiesto ed ottenuto, indebitamente, il reddito di cittadinanza.

L’indebita percezione complessiva rilevata dalle Fiamme Gialle di Policoro al termine dell’attività di servizio, ha causato un danno erariale alle casse dello Stato,  di circa 100.000,00 euro.