Quantcast

Centro Olio Viggiano: “puzza mefistofelica e fumo imponente, cosa è successo?”

La segnalazione su quanto accaduto ieri, 13 gennaio, arriva dall'Osservatorio popolare per la Val d'Agri

“Ieri, 13 gennaio 2022, il Cova si è offerto in tutta la sua bellezza per il 124esimo nonincidente osservato negli ultimi 10 anni”. E’ l’Osservatorio Popolare per la Val d’Agri che con amara ironia spiega cosa accaduto al Centro Olio di Viggiano.

“Dal pomeriggio, infatti, una puzza mefistofelica ha invaso tutta la valle mentre si è osservato del fumo imponente da uno dei termodistruttori, continuato nel corso della serata e di parte della notte, accompagnato da sfiaccolate che hanno illuminato una tranquilla notte di paura”.

“Dati Arpab- sottolinea l’Osservatorio-ad oggi non pervenuti. Cosa è successo al Cova e perché le autorità stanno in silenzio? La recente inaugurazione in pompa magna della sede locale di ArpaB a Viggiano doveva metterci al riparo da inadempienze e ritardi comunicativi, ma a quanto pare sembra che tutto scorra come sempre, come di norma…!”