Quantcast

Giornata della memoria, Summa: “Sciogliere organizzazioni neofasciste”

"Oggi più che mai va ricordato che dall’orrore dei fascismi, grazie alla lotta di Liberazione, abbiamo conquistato la Democrazia costituzionale"

“Oggi 27 gennaio, nella Giornata della memoria e nelle ore in cui si elegge il presidente della Repubblica, garante della Costituzione, guardando a quello che accade accanto a noi, ricordiamo la Resistenza e il valore della pace, il ripudio della guerra come strumento di risoluzione dei conflitti, l’accoglienza come fondamento della nostra società solidale, la tutela dei diritti fondamentali.

Commemoriamo il ricordo dei tanti che furono coinvolti dalla follia del nazifascismo affinché quella storia non debba ripetersi più. Il governo italiano sciolga le organizzazioni che si richiamano alle idee di sopraffazione, xenofobia e odio. Il fascismo non è un’opinione, è un crimine. Impegniamoci per rispettare la dignità umana a prescindere da ogni diversità e per costruire solidarietà e fratellanza tra uomini e donne.

Oggi più che mai va ricordato che dall’orrore dei fascismi, grazie alla lotta di Liberazione, abbiamo conquistato la Democrazia Costituzionale”. Così il segretario generale della Cgil Basilicata, Angelo Summa, in occasione della Giornata della memoria.