Quantcast

Impianto biomasse a Picerno, il Consiglio di Stato rende giustizia ai cittadini

Comitato “Boscotrecase”: Ora ci aspettiamo che il Comune prenda definitivamente atto della sentenza e restituisca al nostro territorio alla sua naturale vocazione

Con sentenza n. 8351/2021, la IV sezione del Consiglio di Stato ha definitivamente rigettato il ricorso proposto dalla società agricola allevatori per mantenere in esercizio l’impianto a biogas alimentato da biomasse aziendali costruito nel Comune di Picerno – località Boscotrecase.

I cittadini del Comitato “Boscotrecase”, hanno resistito all’appello proposto dalla società assistiti dall’Avv. Debora Chiaviello, facendo valere la legittimità del ritiro dei titoli autorizzativi rilasciati alla società agricola allevatori.

“Riteniamo – scrivono i cittadini del Comitato – degna di nota la motivazione della sentenza che ha posto l’accento sula necessità del ritiro da parte del Comune dei titoli autorizzatori attività che risponde al supremo interesse pubblico “della tutela dell’ambiente e nell’ordinato assetto del territorio” evidenziando come nel nostro ordinamento “l’iniziativa economica privata è sì libera, purché svolta entro i limiti previsti dalla legge, tra cui certo rientrano quelli a tutela del bene ambiente, oggetto di piena e diretta protezione costituzionale”.

La sentenza – conclude il Comitato –  rende giustizia ai cittadini di Picerno e ad un territorio che in questi anni è stato sistematicamente aggredito da presunte iniziative imprenditoriali GREEN e restituisce la fotografia di una comunità vigile ed attenta alla salvaguardia dell’ambiente e della salute dei cittadini. Ora ci aspettiamo che il Comune prenda definitivamente atto della sentenza del Consiglio di Stato ed adotti tutti gli atti consequenziali per restituire il nostro territorio alla sua naturale vocazione.” Per chi volesse approfondire qui la sentenza