Quantcast

Ma che fine fanno i soldi delle multe stradali in Basilicata?

L’ADOC di Basilicata ha verificato che soltanto 55 comuni della Provincia di Potenza e 18 della provincia di Matera hanno inviato i dati al ministero

L’art. 142 del Codice della strada, recentemente modificato, prevede, tra l’altro, che le amministrazioni locali destinino quota parte degli importi derivanti dall’accertamento delle violazioni dei limiti di velocità a interventi mirati a migliorare la circolazione stradale. Le somme incassate hanno un vincolo di destinazione e devono essere spesi per realizzare interventi di manutenzione e messa in sicurezza delle strade, per la segnaletica, per gli attraversamenti pedonali, i parcheggi per invalidi, le barriere ecc.

Gli importi incassati, poi, devono essere rendicontati (in modo telematico) sia al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti e sia al Ministero dell’interno.

L’ADOC di Basilicata ha verificato che soltanto 55 comuni della Provincia di Potenza e 18 della provincia di Matera hanno inviato i dati al ministero. Mancano all’appello 58 comuni ai quali si devono aggiungere le due Amministrazioni Provinciali.

Allora la domanda che si fa l’ADOC di Basilicata è lecita: Che fine fanno i soldi destinati alle strade dissestate?