Quantcast

Trasporti Potenza, Filt Cgil: Chiesto incontro urgente al sindaco

A rischio la tenuta del servizio

La Filt Cgil di Basilicata ha inviato formale richiesta di incontro urgente al sindaco di Potenza, Mario Guarente, per chiedere delucidazioni sulla chiusura dell’impianto meccanizzato Santa Lucia. “Fughe di notizie -spiega il segretario Pace in una nota-parlano di una riapertura che va dalle 48 ore a una settimana. Chiediamo al sindaco chiarezza e certezze sulla tempistica per la ripresa del funzionamento dell’impianto dal momento che, allo stato attuale, ci troviamo di fronte a una platea di lavoratori in ferie forzate che per di più, come il resto dei dipendenti dell’azienda Trotta, sconta un cronico ritardo del pagamento degli stipendi ed è ancora in attesa dell’ultima mensilità.

La richiesta di interlocuzione con il sindaco, -prosegue l’esponente Filt Cgil-al momento unico interlocutore politico sulla questione dopo l’azzeramento della giunta, nasce anche dalla necessità di fare il punto sulle condizioni in cui versano le altre scale mobili della città, tra infiltrazioni d’acqua e rampe ferme. Criticità già portate all’attenzione del sindaco ma per le quali non è mai stata trovata soluzione e che rientrano in una questione più ampia che riguarda la situazione del trasporto pubblico locale della città di Potenza dove, ricordiamo, problemi si riscontrano anche sui bus, per lo più vetusti, con quelli elettrici fermi in deposito.

Non vorremmo trovarci di punto in bianco con un blackout di tutte le scale mobili o, peggio ancora, con la paralisi di tutto il trasporto urbano del capoluogo lucano. Gli animi tra i lavoratori sono molto tesi -conclude il sindacalista- ma ciò nonostante, come avvenuto in altri momenti difficili, pensiamo alla pandemia, con responsabilità portano avanti uno dei servizi essenziali per il cittadino.