Quantcast

Concessioni, i balneari lucani manifestano sotto la Regione

In Basilicata a rischio circa 150 piccole imprese

Stamattina a Potenza gli operatori balneari si sono riuniti per sollecitare le istituzioni regionali alla risoluzione delle problematiche che riguardano le concessioni demaniali marittime. Alla manifestazione, davanti alla sede della Regione Basilicata, ha partecipato anche l’Amministrazione comunale di Pisticci con la presenza dell’assessore Negro.

“Per risolvere le problematiche del settore balneare – ha spiegato l’esponente dell’Amministrazione pisticcese – il Governo ha inviato alle Camere un emendamento che prevede un percorso di evidenza pubblica tramite il quale riassegnare tutte le concessioni in essere. Così facendo si mettono a rischio, solo in Basilicata, circa 150 piccole imprese, gran parte a conduzione familiare, e oltre 2000 posti di lavoro.

Chiediamo, pertanto, che la Regione Basilicata deleghi i comuni costieri alla gestione del proprio territorio e si faccia parte attiva, attraverso la Conferenza Stato-Regioni, affinché si mettano in campo tutte le azioni utili a escludere dalle aste le imprese lucane e scongiurare che la precarietà impedisca alle stesse imprese di fare investimenti volti a migliorare l’utilizzo del bene concesso e a incrementare l’economia. L’amministrazione è al fianco degli operatori balneari ed esprime soddisfazione per l’impegno preso dalle istituzioni regionali a destagionalizzare un settore strategico per la nostra economia”.