Quantcast

Consiglio regionale, seduta infuocata: Bardi lascia l’aula

Accuse reciproche tra l’ex assessore Leone e il presidente della Regione

Era prevedibile. Il Consiglio regionale svolto nel pomeriggio di oggi è durato il tempo di un litigio. Subito dopo la relazione di Bardi con cui spiegava le ragioni del rimpasto in Giunta e presentava i nuovi assessori, l’intervento accusatorio dell’ex assessore Rocco Leone: “sono stato lasciato solo, umiliato e ferito nella mia dignità”. Bardi: “lei evidentemente non era e non è un politico”.

Insomma, sono volati gli stracci. La replica stizzita di Bardi e poi seduta chiusa: il presidente abbandona i lavori, consiglio rinviato. Un botta e risposta non degno di un’istituzione rispettabile. Si apre così la fase due del governo di centro destra senza Fratelli d’Italia e con Leone, Forza Italia, passato all’opposizione.