Quantcast

Maltrattamenti in famiglia, arrestato 36enne di Matera

L'uomo a inizio febbraio aveva aggredito la moglie con un oggetto incandescente causandole una bruciatura al volto

La Polizia di Stato di Matera ha arrestato in flagranza un 36enne del posto per maltrattamenti in famiglia ai danni della moglie. Gli operatori della Squadra Volante erano già intervenuti all’inizio del mese di febbraio nell’abitazione della coppia per una lite in corso tra i coniugi. Secondo i primi accertamenti, l’uomo, già sottoposto alla misura dell’obbligo della firma in Questura, al culmine di una lite avrebbe lanciato alla donna un oggetto infuocato, causandole una vistosa abrasione alla guancia destra.

Secondo le indagini, proseguite a cura della Squadra Mobile e coordinate dalla Procura di Matera, negli ultimi mesi l’uomo, nei cui confronti pendono già altri due procedimenti penali per maltrattamenti ai danni della moglie, avrebbe ripreso ad attuare nei suoi confronti maltrattamenti fisici e psichici, sfociati poi nell’aggressione di inizio febbraio.

Mentre la donna veniva ascoltata negli Uffici di Polizia, la verbalizzazione dell’atto è stata più volte sospesa poiché l’uomo telefonava insistentemente chiedendo alla moglie cosa stesse dicendo agli operatori e imponendole di ritornare a casa. Dopo l’ultima telefonata, il soggetto si è recato in Questura insistendo per vedere la donna. A quel punto il 36enne è stato arrestato e condotto nella Casa circondariale di Taranto. Il Gip del Tribunale di Matera ha convalidato l’arresto.