Quantcast

Profughi ucraini, Bardi: “Basilicata pronta all’accoglienza”

Nel centro per la creatività “Cecilia” di Tito, alle porte di Potenza, è stato allestito un hub per l’identificazione e la prima accoglienza

“La Basilicata è pronta ad accogliere i bambini, le donne e gli uomini in fuga dalla guerra. Come è noto, nel centro per la creatività “Cecilia” di Tito, alle porte di Potenza, è stato allestito un hub per l’identificazione e la prima accoglienza dei profughi. Lo annuncia, in una nota, il presidente della Regione Vito Bardi.

“Grazie alla collaborazione con la Prefettura -spiega Bardi-verrà compilata la scheda anagrafica di ciascun cittadino così da garantire l’identificazione e non perdere traccia di nessun cittadino ucraino che transiterà su territorio lucano, con particolare attenzione verso i minori non accompagnati: è necessario tracciare e seguire costantemente ogni fase della loro permanenza in Basilicata perché non si aggiunga dramma al dramma.

All’interno del centro saranno garantite tutte le attività di primo soccorso, grazie alla presenza dell’Azienda sanitaria di Potenza. Verranno effettuati tamponi anti Covid e saranno avviate le profilassi per i vaccini. La Protezione Civile, incaricata di gestire gli aspetti organizzativi e logistici dell’accoglienza, ha montato dieci tende nei pressi del Centro Cecilia, per poter rispondere tempestivamente a qualsiasi situazione emergenziale dovesse presentarsi”.