Quantcast

Stellantis Melfi: stabilimento fermo fino al 14 marzo

Nuovo stop produttivo per "il perdurare della crisi per l’approvvigionamento dei semi conduttori"

Si ferma ancora la produzione nella fabbrica lucana del gruppo Stellantis. Dopo lo stop annunciato nei giorni scorsi, dal 2 al 7 marzo, a San Nicola di Melfi nuovo stop, fino al 14 marzo prossimo. E’ quanto annunciato in mattinata durante un incontro tra la direzione aziendale e la Rsa di stabilimento. Al centro dell’incontro l’esame congiunto della cigo -cassa integrazione guadagni ordinaria.

L’azienda-fanno sapere i sindacati Fim, Uilm, Fismic, Ugl e Aqcf in una nota unitaria- visto il perdurare della crisi per l’approvvigionamento dei semi conduttori, ha comunicato la sospensione dell’attività lavorativa fino alle ore 06:00 del 14 marzo prossimo. Un ulteriore stop per lo stabilimento di San Nicola di Melfi che si ripercuote, soprattutto, sulle maestranze. Una situazione aggravata ancor di più dalla difficile situazione politica internazionale e dai preoccupanti teatri di guerra che si stanno sviluppando in Ucraina.

Alla luce di quanto comunicato dall’azienda, le organizzazioni sindacali hanno chiesto ed ottenuto dalla Direzione aziendale la garanzia della maturazione dei ratei a tutti i lavoratori. La situazione dello stabilimento Fca di San Nicola di Melfi merita un’attenzione particolare sia del mondo politico nazionale che locale. In attesa di risposte, non più procrastinabili, le organizzazioni sindacali si incontreranno nuovamente con la Direzione aziendale per verificare l’organizzazione del lavoro per le prossime settimane.