Quantcast

Stellantis, Uilm: “Chiederemo impegno di Tavares a completare il piano industriale”

"Il Governo passi ai fatti"

“Forti degli accordi già siglati e degli impegni già acquisiti, il 31 marzo nell’incontro fissato a Torino chiederemo a Carlos Tavares l’impegno a completare il piano industriale di Stellantis in Italia”. Lo dichiarano Rocco Palombella, segretario generale della Uilm, e Gianluca Ficco, segretario nazionale della Uilm responsabile del settore auto.

“Molte realtà – spiegano Palombella e Ficco – sono in procinto di effettuare nuovi lanci, come Pomigliano e Cassino, o hanno ricevuto una assegnazione di lungo periodo suggellata da intese sindacali, come Melfi e Mirafiori; in altre ancora sono annunciati forti investimenti, come Termoli. Ma ora occorre un impegno di Tavares, che ringraziamo di aver subito accolto la nostra richiesta di incontro, a completare le assegnazioni produttive per tutti gli stabilimenti, a delineare i prossimi passi da compiere insieme per salvaguardare fabbriche, enti di staff e di ricerca italiani, per completare l’integrazione fra FCA e PSA e per accompagnare la transizione verso l’elettrico”.

“Al contempo, al tavolo automotive – aggiungono Palombella e Ficco – convocato oggi pomeriggio presso il Ministero dello Sviluppo economico, chiederemo al Governo, che a parole ha già accolto alcune delle nostre richieste, di passare ai fatti. Più in particolare chiediamo incentivi all’acquisto delle auto paralleli ai limiti di emissione imposti dall’Unione europea, risorse per le riconversioni industriali che la transizione energetica implica, una nuova e specifica cassa integrazione a copertura dei lavoratori del settore, nonché l’istituzione di una Agenzia degli approvvigionamenti per fronteggiare la crescente crisi delle forniture, che la tragica guerra in Ucraina sta ulteriormente aggravando”.