Quantcast

Logistica indotto Melfi Las Automotive, la lotta dei lavoratori paga

Fiom-Cgil: "Conquistati tutti i diritti contrattuali e salariali. Garanzia occupazionale"

Più informazioni su

Importante risultato per i lavoratori della logistica indotto Melfi Las Automotive. “Oggi – dichiara Giorgia Calamita segretaria regionale Fiom Cgil Basilicata – si è tenuta una riunione richiesta dal sindacato con la direzione aziendale per definire le modalità e i tempi per il completamento dei diritti contrattuali, per rivendicare le garanzie occupazionali per i lavoratori a tempo indeterminato e per definire un bacino di prelazione per i lavoratori in somministrazione.

Dopo le lotte sindacali e gli scioperi che i lavoratori della logistica hanno fatto per rivendicare i diritti salariali e contrattuali – prosegue Calamita – oggi si conclude un percorso importante con il superamento del contratto pirata e la piena applicazione del contratto collettivo nazionale dei metalmeccanici. A partire dal 1 aprile verranno riconosciuta Metasalute, Cometa, welfare contrattuale 200 euro e il perequativo dell’anno scorso. Inoltre si aprirà un confronto per la realizzazione di un premio di produzione che possa superare il perequativo e garantire il salario ai lavoratori”.

Giorgia Calamita conferma “l’importante risultato della riunione, richiesta dal sindacato, in quanto si è raggiunto un accordo che ribadisce la presenza di un bacino per i somministrati per i quali il diritto di prelazione si dovrà effettuare in base alle ore lavorate in azienda, considerando quindi l’anzianità di servizio. L’azienda ha dichiarato che per garantire l’occupazione e dare seguito alle esigenze produttive del committente Stellantis, dovrà utilizzare gli stessi armonizzatori sociali il contratto di solidarietà”.

Successivamente si svolgerà una riunione in Confindustria per procedere con l’esame congiunto. “È necessario che si prosegua con il tavolo della logistica con la partecipazione anche dalla Las Automotive per valutare al meglio la situazione occupazionale e produttive con l’obiettivo di rivendicare l’accordo del 25 giugno con Stellantis per la piena occupazione dell’area industriale di Melfi”, conclude Calamita.

Più informazioni su