Quantcast

Sanità, Fisioterapia del Sub-distretto di Rionero in Vulture a rischio chiusura

Uil Fpl: Da maggio, due unità vanno in pensione

I cittadini del Vulture-Melfese a breve non potranno fruire di assistenza fisioterapica erogata in forma diretta a livello ambulatoriale e domiciliare. L’accesso agli ambulatori che avveniva attraverso la richiesta formulata su ricettario del Servizio sanitario nazionale da parte del medico curante se non si dovesse intervenire celermente, non potrà più erogarsi nella sede di Rionero in Vulture. Ad affermarlo, in una nota, Raffaele Pisani, della Segreteria regionale Uil Fpl Basilicata.

“Prima ancora era già avvenuta la chiusura del Servizio di Fisioterapia del Sub-distretto di Lavello per pensionamento dell’unico fisioterapista. -Ricorda Pisani- Oggi, invece, il Servizio di Fisioterapia del Sub-distretto di Rionero è a rischio chiusura per il pensionamento di ben due unità a partire dal mese di maggio 2022 che, tra l’altro, si integravano al personale già carente di Venosa. Siamo quindi a un passo dalla chiusura dei servizi in tutta l’area del Vulture/Melfese, a causa della mancanza di fisioterapisti”.

La Regione e l’Asp- aggiunge il sindacalista- devono comprendere la gravità della situazione, ed è necessario subito sbloccare le assunzioni a tempo indeterminato attraverso le procedure concorsuali. Cosa accadrà dal primo maggio al distretto di Rionero? Il pensionamento delle due unità era già noto all’Asp da almeno sei mesi. Auspichiamo che si proceda con urgenza alla chiamata di almeno due professionisti dalla mobilità interna Asp per sopperire alle carenze di organico, almeno fino all’ espletamento del concorso. Non è sicuramente la soluzione definitiva poiché inevitabilmente indebolisce l’altro servizio, ma per fronteggiare l’emergenza e scongiurare l’interruzione del suddetto servizio, sarebbe l’unica soluzione”.