Quantcast

Arpab, Uil Fpl: “Dopo anni di buio serve direzione stabile e duratura”

Il sindacato chiede alla Giunta regionale e al neo assessore Latronico un cambio di passo nel governo dell'Agenzia

Di seguito il comunicato stampa della Uil Fpl sull’Arpab.

“La Uil Fpl Basilicata chiede alla Giunta regionale e al neo assessore Latronico un cambio di passo nel governo dell’Arpab. E’ fondamentale in questa fase ridare smalto all’Agenzia, dopo la complessa ed animata fase di riforma aggravata da discutibili e provocatorie gestioni transitorie del passato che hanno messo a dura prova le connotazioni di fiducia e di serenità motivazionale di molti dipendenti che pure intendono partecipare alle spinte di rilancio e di nuova credibilità che pure l’Arpab merita.

A tutto questo si aggiungano, purtroppo, le spinte tattiche di collateralismo e d’ipocrisia amministrativa che sono state attuate con responsabilità anche morali, dirette ed indirette, alla disastrosa gestione assunta da tutte le precedenti gestioni ed a cui il nuovo corso di governance può e deve offrire di certo rivalutazioni importanti ma soltanto dopo aver riconosciuto meriti di resistenza etica e di rigore amministrativo verso coloro che, in esclusiva ragione di questo, hanno subito pressioni d’ogni genere, persino provvedimenti disciplinari illegittimi.

Ugualmente occorre dire che l’attuale apprezzabile buona volontà e la fase di ascolto e di pacatezza, che l’attuale governance ha voluto intraprendere con i dipendenti e sindacati è un segnale molto importante, ed i discutibili 45 giorni concessi di prorogatio sono solo una goccia in mezzo al mare. Ora più che mai è necessario che la politica si assuma tutte le sue responsabilità e garantisca finalmente all’Arpab una guida duratura e legittimata. La fase di transitorietà non è più concedibile ad un’Agenzia che deve riorganizzare i suoi ambiti di funzionamento e di operatività, sapendoli programmare in prospettive che possono essere realizzabili solo con una governance individuata, stabile, che abbia continuità e competenza amministrativa e istituzionale negli anni a seguire.

L’Arpab se ha funzionato in questi anni di pandemia lo deve solo grazie alla spirito di sacrificio e al senso di responsabilità dei suoi dipendenti. Ci auguriamo che finalmente il Governo regionale e l’assessore Latronico, provvedano a dare una vera governance a questo ente che da sempre paga scelte politiche sconsiderate, che non possiamo più permetterci. Per tutto questo, pur cogliendo la drammatica complessità del momento, chiediamo alla politica di nominare celermente il nuovo Direttore Generale in modo da dare un futuro di stabilità all’Arpab. Giuseppe Verrastro, segretario regionale aggiunto Uil Fpl, Egidio Montagnuolo segretario azienda Uil Fpl, Sante Muro e Antonio Marzario Rsu Uil Fpl Verrastro Giuseppe