Quantcast

Costringe la compagna a prostituirsi, un arresto a Matera

Nei confronti della vittima è stato immediatamente attuato il Protocollo Rosa

La Polizia di Stato ha eseguito un’ordinanza applicativa della custodia cautelare in carcere, disposta dal Gip del Tribunale di Matera, nei confronti di un 26enne di nazionalità nigeriana domiciliato in Matera.

Per il giovane sono stati ipotizzati i reati di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione, continuati e aggravati dall’uso di violenza fisica, minaccia, sequestro di persona, violenza sessuale aggravata, lesioni personali aggravate, commessi ai danni della propria ex convivente, sua connazionale.

Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Matera, sono poi proseguite a cura della Squadra Mobile, ed a seguito delle stesse, il Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Matera ha emesso la misura cautelare. Nei confronti della vittima è stato immediatamente attuato il Protocollo Rosa, e la donna risiede ora in una comunità protetta.