Quantcast

In Basilicata cresce il turismo: incremento del 12,6 % nel 2021

L’indagine realizzata dall’Istituto Nazionale Ricerche Turistiche (ISNART) per la Camera di Commercio della Basilicata

Nel 2021 il turismo in Basilicata è cresciuto del 12,6 per cento “sul totale delle camere vendute rispetto al 2020”, facendo segnare “la ripresa” del settore, nel quale “la multi stagionalità inizia ad essere un fattore concreto e vincente, sia nelle strutture ricettive che nel mercato privato”: sono i dati che emergono da una ricerca svolta dall’Isnart (Istituto nazionale ricerche turistiche) per la Camera di commercio della Basilicata.

La ricerca spiega che “il 2022 si prospetta un anno di ulteriore crescita, con un evidente fattore di multi stagionalità dei flussi turistici e con previsioni sulle prenotazioni di alloggi privati che mostrano un chiaro segnale di avanzamento rispetto all’anno passato, con variazioni significative nel periodo primaverile.

L’indagine mette in luce che i flussi turistici avranno un trend generale ben distribuito durante tutto l’anno: luglio e agosto mostrano valori molto alti, ma anche in primavera e in autunno l’occupazione delle camere è mediamente più alta rispetto alla media italiana, grazie alla presenza di località molto attrattive (Vulture, i Sassi di Matera, Castelmezzano e Pietrapertosa, il Parco Nazionale del Pollino). Un interesse che si riscontra anche rispetto alle ricerche online: il trend delle ricerche svolte dagli italiani tramite Google, in merito al far vacanza in Basilicata, mostra una loro maggior fiducia sulla possibilità di viaggiare nei prossimi mesi alla scoperta dei grandi tesori lucani. (Ansa)