Quantcast

Italia Viva Basilicata: Basta sessismo, comportamento ingiustificabile di Leone

“Siamo veramente basiti per la bassa volgarità a cui abbiamo assistito durante le votazioni in Consiglio regionale"

“Siamo veramente basiti per la bassa volgarità a cui abbiamo assistito durante le votazioni in Consiglio Regionale. Alla Assessora Donatella Merra va tutta la nostra solidarietà. Al peggio non c’è mai fine. Dopo 4 mesi di vuoto istituzionale e di balletti e litigi della maggioranza per arrivare a rieleggere il Presidente del Consiglio e l’ufficio di Presidenza che vede tra i componenti anche il nostro Mario Polese, pensavamo di poter ripartire da un punto di vista amministrativo, in Regione Basilicata. Questo il commento delle coordinatrici e i coordinatori regionali e provinciali di Italia Viva Basilicata

Invece, arriva la goliardia, la leggerezza, l’inadeguatezza al luogo e al ruolo, la volgarità di Leone. Come nel gioco dell’oca ci riporta, invece, indietro forse all’epoca dell’uomo primitivo con la clava.

Si vergogni. Come Italia Viva Basilicata, chiediamo – come minimo – che il Consigliere Leone, già assessore alla salute e medico, si scusi con l’assessora Merra per le parole pronunciate, per il gesto ma, soprattutto si scusi con tutte le cittadine e i cittadini lucani che vorrebbero – nel 2022 – che ci sia almeno il rispetto per le istituzioni, per i ruoli, per la donna in generale e nel caso particolare, per ogni persona, da parte dei propri rappresentanti.” -concludono.