Matera, premiati gli studenti primi classificati al concorso “PretenDiamo Legalità” foto

Il progetto promosso dalla Polizia di Stato in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione

Con una cerimonia svoltasi oggi nella Sala Palatucci della Questura di Matera, il questore Eliseo Nicolì ha consegnato gli attestati di premiazione agli studenti primi classificati in questa provincia nella quinta edizione del concorso “PretenDiamo Legalità”, promosso dalla Polizia di Stato in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione.

Al progetto, rivolto agli studenti che frequentano la scuola primaria, la scuola secondaria di primo grado e quella di secondo grado, hanno partecipato 21 scuole di Matera e provincia, 5 in più dello scorso anno. Il progetto si è svolto a partire dai primi mesi del 2022, con la prima fase propedeutica in cui personale specializzato della Questura di Matera, dei Commissariati di Policoro e di Pisticci e delle specialità della Polizia Postale e della Polizia Stradale, hanno incontrato gli studenti delle scuole aderenti, allo scopo di stimolare la riflessione sull’importanza della legalità e del rispetto delle regole nella vita di tutti i giorni.

Oltre duemila sono stati gli studenti che hanno partecipato agli incontri, ascoltando con interesse gli esperti funzionari della Polizia di Stato e ponendo a loro volta domande, sui seguenti temi di attualità: gli obiettivi definiti dall’ONU per lo sviluppo sostenibile del pianeta e il rispetto dell’ambiente (Agenda 2030), il contrasto alla criminalità organizzata anche di stampo mafioso, i rischi connessi alla navigazione in Internet e all’uso indiscriminato dei social network con fenomeni quali il cyberbullismo (i troll, il flaming, gli haters, il body shaming), il dark web, l’adescamento, il revenge porn, le sfide sui social, la dipendenza da Internet, l’uso e l’abuso di sostanze alcooliche e stupefacenti nei più giovani, le devianze giovanili.

Per le scuole secondarie di primo e secondo grado il progetto si è avvalso di un testimonial d’eccezione: il Commissario Mascherpa, personaggio della serie a fumetti edito in esclusiva dal mensile ufficiale Poliziamoderna, impegnato in indagini avvincenti che mostrano l’esempio di una vita all’insegna della legalità. Alla premiazione è intervenuto anche il Dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale Tiziana Di Noia.

I lavori primi classificati nelle rispettive categorie in ciascuna provincia hanno concorso inoltre alla successiva selezione nazionale. In concomitanza con la cerimonia svoltasi a Matera, sempre questa mattina si è tenuta online anche la cerimonia nazionale per la premiazione dei migliori lavori prodotti, tra cui però non figura alcuna scuola di Matera e provincia.

Con l’occasione, sono stati distribuiti agli ospiti presenti un pieghevole informativo e un segnalibro, realizzati dalla Direzione Centrale Anticrimine della Polizia di Stato in occasione della recente ricorrenza della Giornata internazionale dei bambini scomparsi, per invitare i ragazzi e le ragazze a parlare, a cercare aiuto, qualunque possa essere il motivo che li spinge a scappare, perché tutto si può risolvere e la Polizia di Stato è sempre pronta ad ascoltare chiunque si trovi in difficoltà.