Quantcast

Cava Monte Crugname, sospesa la delibera di autorizzazione

Le particelle interessate dal progetto sono state oggetto di diversi eventi incendiari, ripetuti negli anni

La Giunta regionale della Basilicata ha sospeso la Dgr 253/2022, con cui era stato autorizzato il progetto della cava di Monte Crugname, a Melfi. La sospensione arriva dopo la verifica dei presupposti di legittimità. “Abbiamo infatti chiesto al Comune di Melfi di conoscere i dati del catasto comunale incendi, dove sono censite le aree percorse dal fuoco negli anni scorsi”. Lo dice in una nota l’assessore all’Ambiente ed Energia della Regione Basilicata, Cosimo Latronico.

Proprio ieri, -spiega l’assessore- 9 giugno 2022, in serata il Comune ha immediatamente fatto pervenire la risposta, dalla quale emerge che le particelle interessate dal progetto della cava sul Monte Crugname, sono state effettivamente oggetto di diversi eventi incendiari, ripetuti negli anni, pertanto sottoposte a specifiche disposizioni della legge 353/2000.

Alla luce di tali fatti nuovi, vi è la sussistenza di gravi ragioni che giustifichino la sospensione, come previsto dalla legge 241 art. 21. La sospensione è disposta per 60 gg, termine entro il quale si concluderanno le attività di approfondimento e si adotteranno i conseguenti atti”.